Home » AUTOVELOX DA ROULETTE RUSSA

AUTOVELOX DA ROULETTE RUSSA

AUTOVELOX IN SERIE CON UN SOLO RILEVATORE - LA ROULETTE RUSSA - ROBA DA MATTI

AUTOVELOX IN SERIE CON UN SOLO RILEVATORE - LA ROULETTE RUSSA - ROBA DA MATTI - LA MULTA ED IL RICORSO

Gli effetti della Legge 162/1998.

Da un’articolo di “MASSIMO PUTZU - Alessandria”

Come al solito il Codice della Strada dice .. ice .. ice .. ice .. ice: La regola generale e' che tutte le postazioni di controllo per il rilevamento della velocità devono essere ben visibili e preventivamente segnalate con cartelli o dispositivi di segnalazione luminosi.  Le nuove regole, chiarite e precisate dal ministero dei trasporti col decreto del 15/8/07 pubblicato sulla GU n. 195 del 23/8/07, valgono solo per tutti i dispositivi di rilevamento fissi, intendendo come tali quelli che funzionano da “fermi”, ovvero autovelox (permanenti o installati a bordo strada in modo temporaneo), telelaser, etc..  Sono esclusi i sistemi di rilevamento “a inseguimento”, ovvero utilizzati da un'auto o moto in movimento.  La segnalazione delle postazioni di controllo può avvenire con segnali stradali temporanei o permanenti, segnali luminosi a messaggio variabile oppure dispositivi di segnalazione luminosa installati su veicoli.  Essi devono essere di forma rettangolare di dimensione e colore variabile a seconda del tipo di strada, in conformità con le disposizioni del regolamento attuativo degli articoli 39 e 41 del codice della strada.  Sul pannello rettangolare deve essere riportata l'iscrizione “controllo elettronico della velocità” oppure “rilevamento elettronico della velocità”, eventualmente integrata con il simbolo o la denominazione dell'organo di polizia stradale che attua il controllo.  I segnali luminosi installati sulle autovetture possono contenere iscrizioni sintetiche tipo “controllo velocità” oppure “rilevamento velocità”.  I segnali devono essere posizionati con adeguato anticipo rispetto al luogo ove avviene la rilevazione, in modo da garantire il tempestivo avvistamento, in relazione alla velocità locale predominante, della postazione di controllo.  La distanza varia a seconda del tipo di strada ma non deve superare i 4 km.  Il ministero dell'interno, con circolare del 20/8/07, ha precisato che si possano prendere in considerazione, per stabilire la distanza “adeguata”, le distanze minime indicate nel regolamento attuativo dell'art. 39 del codice della strada per i segnali di prescrizione, ovvero 250 metri sulle autostrade e strade extraurbane principali, 150 metri sulle strade extraurbane secondarie e urbane di scorrimento (con velocità superiore a 50 km/h) e 80 metri sulle altre strade.  Si dovrebbe evitare che tra il segnale e la postazione di rilevamento vi siano intersezioni che comporterebbero la ripetizione dello stesso.  

Sentenza 11131 della Cassazione: gli apparecchi autovelox devono essere segnalati almeno 400 metri prima dal punto di collocazione, altrimenti possono essere sequestrati dall'autorità' giudiziaria e i titolari delle società di rilevamento rischiano l'incriminazione per truffa. 

E, per evitare che l’automobilista sappi dov’e l’autovelox, ecco un altro bestiale sistema per far sicurezza stradale !!!!!! pardon, Cassa, assa, assa, assa e null’altro. Undici speed-check a Rodigo (MN) roulette russa per gli automobilisti. Sarà una tappa pericolosa per gli amanti della velocità. Sono in arrivo undici speed check: quattro nel capoluogo, altrettanti a Rivalta, due a Fossato e uno in località Motta. Diventati ormai un nome familiare alla maggior parte degli automobilisti, gli speed check sono colonnine di colore arancione installate ai lati di una strada e pronte a nascondere all’interno un autovelox. Quest’ultimo potrà esserci o meno, come in una sorta di roulette russa: questa la forza deterrente per chi non rispetta i limiti. L’autovelox verrà spostato a rotazione da un colonnino all’altro. Gli speed check sono diventati l'incubo per molti automobilisti, essendo disseminati ovunque. Sull’Asolana, vicino a Rivalta, è presente un multanova (autovelox fisso) che “stanga” chi supera i 70 Km/h. 

Questi sono semplicemente “matti”, mi domando sempre, è mai possibile che, in questo maledetto Paese non c’è nessuno che si preoccupi veramente dell’incolumità degli automobilisti e dei pedoni????? Invece di spendere soldi in tutte queste diavolerie, non pensa mai a spenderli per mettere qualche pattuglia lungo le strade?????? E, punire a dovere chi sgarra, in particolar modo che ha bevuto o si e drogato. Purtroppo in questo paese, i nostri governanti prima hanno perso i “buoi belli grassi”, ora vanno in cerca della “corna”. L’ITALIA BRUCIA E QUESTI COSA FANNO? USANO LA BENZINA PER SPEGNERE L’INCENDIO !!!!!!!!!!!!!!

 

 

AUTOVELOX A CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN) I VIGILI CHE APPAIONO E SPARISCONO

AUTOVELOX A CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)  I VIGILI CHE APPAIONO E SPARISCONO - LA MULTA ED IL RICORSO

Il Codice della Strada dice .. ice, ice, ice, ice, ice, ice  ....

La regola generale e' che tutte le postazioni di controllo per il rilevamento della velocità devono essere ben visibili e preventivamente segnalate con cartelli o dispositivi di segnalazione luminosi.  Le nuove regole, chiarite e precisate dal ministero dei trasporti col decreto del 15/8/07 pubblicato sulla GU n. 195 del 23/8/07, valgono solo per tutti i dispositivi di rilevamento fissi, intendendo come tali quelli che funzionano da “fermi”, ovvero autovelox (permanenti o installati a bordo strada in modo temporaneo), telelaser, etc..  Sono esclusi i sistemi di rilevamento “a inseguimento”, ovvero utilizzati da un'auto o moto in movimento.  La segnalazione delle postazioni di controllo può avvenire con segnali stradali temporanei o permanenti, segnali luminosi a messaggio variabile oppure dispositivi di segnalazione luminosa installati su veicoli.  Essi devono essere di forma rettangolare di dimensione e colore variabile a seconda del tipo di strada, in conformità con le disposizioni del regolamento attuativo degli articoli 39 e 41 del codice della strada.  Sul pannello rettangolare deve essere riportata l'iscrizione “controllo elettronico della velocità” oppure “rilevamento elettronico della velocità”, eventualmente integrata con il simbolo o la denominazione dell'organo di polizia stradale che attua il controllo.  I segnali luminosi installati sulle autovetture possono contenere iscrizioni sintetiche tipo “controllo velocità” oppure “rilevamento velocità”.  I segnali devono essere posizionati con adeguato anticipo rispetto al luogo ove avviene la rilevazione, in modo da garantire il tempestivo avvistamento, in relazione alla velocità locale predominante, della postazione di controllo.  La distanza varia a seconda del tipo di strada ma non deve superare i 4 km.  Il ministero dell'interno, con circolare del 20/8/07, ha precisato che si possano prendere in considerazione, per stabilire la distanza “adeguata”, le distanze minime indicate nel regolamento attuativo dell'art. 39 del codice della strada per i segnali di prescrizione, ovvero 250 metri sulle autostrade e strade extraurbane principali, 150 metri sulle strade extraurbane secondarie e urbane di scorrimento (con velocità superiore a 50 km/h) e 80 metri sulle altre strade.  Si dovrebbe evitare che tra il segnale e la postazione di rilevamento vi siano intersezioni che comporterebbero la ripetizione dello stesso.

Sentenza 11131 della Cassazione: gli apparecchi autovelox devono essere segnalati almeno 400 metri prima dal punto di collocazione, altrimenti possono essere sequestrati dall'autorità' giudiziaria e i titolari delle società di rilevamento rischiano l'incriminazione per truffa.

Castiglione delle Stiviere (MN), dev'essere amministrato da virtuosi amministratori, per economia, che ti metti a fare segnali di preavviso a distanza, segnali di limite di velocità a distanza, qui basta un "BIDONE" che, contiene tutto: l'autovelox, il segnale di preavviso, il segnale di limite di velocità ed una presunta segnalazione dell'autovelox. Una volta sistemato a terra il bidone, i Vigili si vedono, poi "SPARISCONO NEL NULLA",  comodamente si nascondono, standosene seduti in auto e gli automobilisti? be !!! a quelli il "BIDONE", gli arriva direttamente a casa, sempre tutto compreso: verbale, bollettino di pagamento e richiesta dati conducente, con una semplice ed anonima busta verde !!! SE QUESTA FOSSE VERAMENTE LA SICUREZZA STRADALE !!!! QUESTI SIGNORI, SONO SEMPLICEMTE "MATTI !!!!!!"

 

 

PROCESSO TELEMATICO

PROCESSO TELEMATICO - LA MULTA ED IL RICORSO

CASALI IN MAREMMA

CASALI IN MAREMMA - LA MULTA ED IL RICORSO

CERCHI CASA?

CERCHI CASA? - LA MULTA ED IL RICORSO