Home » NUOVO CODICE DELLA STRADA

NUOVO CODICE DELLA STRADA

LE PRINCIPALI MODICHE AL CODICE DELLA STRADA E LE NUOVE SANZIONI DAL 13/08/2010

LE PRINCIPALI MODICHE AL CODICE DELLA STRADA E LE NUOVE SANZIONI DAL 13/08/2010 - LA MULTA ED IL RICORSO
Entra in vigore da venerdì 13/08/2010, appena in tempo per l'esodo di Ferragosto, il nuovo codice della strada approvato dal parlamento a fine luglio.
Ritiro della
patente dopo tre infrazioni gravi commesse in un anno, tasso alcolico zero per i neopatentati e divieto per loro di guidare i Suv, maggiori controlli sulle minicar. Sono alcune delle novità con le quali il governo vuole dare una svolta alla sicurezza stradale.
L'obiettivo delle nuove norme è quello di aumentare i controlli e di rendere le sanzioni previste più efficaci in un Paese che è al secondo posto per incidenti mortali a livello europeo, dopo la Polonia. 

Ecco le principali novità in vigore.

DOPO 3 INFRAZIONI GRAVI SI TORNA A SCUOLA GUIDA

Se in un anno viene commessa per tre volte un'infrazione che comporti la detrazione di 5 punti non si potrà più ricorrere a corsi di recupero o pagare semplicemente una multa: bisognerà ricominciare da capo con la scuola guida e gli esami. Per prendere la patente bisognerà d'ora in poi superare un test antidroga.
Le tre sanzioni che prevedono la revoca della patente, non è che debbano poi essere tanto gravi, esempio: in un anno basta farsi beccare senza cinture di sicurezza, facendo uso del telefonino e un eccesso di velocità di oltre 10 km/h e non oltre 40 km/h ed "ADDIO PATENTE".

ZERO ALCOL PER GLI UNDER 21

Nei primi tre anni di patente, per gli under 21, il livello massimo di alcol nel sangue non sarà più quello consentito per tutti di 0,5 grammi per litro, ma sarà zero. Addio anche a una birra o un solo bicchiere di vino. Stessa regola anche per camionisti, tassisti e conducenti di autobus. Il foglio rosa si potrà prendere a 17 anni  per chi ha già la patente A. Obbligatorio un corso di guida pratica di almeno 10 ore. Ad accompagnare l'aspirante patentato ci dovrà essere una persona in possesso di patente da almeno 10 anni. I neopatentati non potranno guidare auto di potenza superiore ai 70kW come i Suv.

MINICAR

Per guidare le minicar sarà necessario superare un esame pratico. Moltiplicate per 10 (fino a tremila euro) le multe per chi trucca le auto, che non possono superare i 45 km orari.

CASCO
IN BICI E SEGGIOLINO SULLA MOTO 

Obbligo del casco per i ciclisti sotto i 14 anni. Eliminata la norma che toglieva i punti patente per infrazioni commesse in bici. In arrivo un seggiolino apposito da agganciare alla sella per i motociclisti che vogliono trasportare bambini dai 5 ai 12 anni. No al casco integrale obbligatorio. Salgono a 8 invece i punti di penalità per chi non rispetta la precedenza dei pedoni che attraversano sulle strisce.

AUTOVELOX

Banditi gli autovelox "a tradimento", che dovranno essere segnalati chiaramente e anticipatamente e niente ritiro di patente per gli over 80 che dovranno però sottoporsi a esami più frequenti per dimostrare di essere in grado di guidare. Sale invece da 65 a 70 anni l'età limite per guidare i mezzi pesanti e quelli pubblici.

TARGA PERSONALE

La targa diventa personale e non legata al veicolo. Norme contro le intestazioni fittizie dei mezzi.

Non sono passate, invece, le norme sull'aumento a 150km orari di velocità in autostrada, il divieto di fumo per chi guida e la patente speciale per le auto blu. In realtà, i 150km all'ora sono già consentiti su tre autostrade a 3 corsie. L'estensione del limite è una decisione dell'ente proprietario o del gestore dell'arteria. La nuova norma prevedeva invece l'aumento della velocità senza il permesso dell'ente proprietario, bastava la presenza del tutor.

NUOVE SANZIONI DAL 13 AGOSTO 2010 L'ENNESIMA SPREMUTA ITALIANA AGLI AUTOMOLISTI

NUOVE SANZIONI DAL 13 AGOSTO 2010  L'ENNESIMA SPREMUTA ITALIANA AGLI AUTOMOLISTI - LA MULTA ED IL RICORSO

E IO PAGO !!!!!

Cominciano i rientri dalle ferie, ben tornati, per chi prosegue, buone ferie. Non è mia intenzione rovinarvele, ci penserà “LA SETTA DEL TORCHIO”, pardon “LO STATO, LE REGIONI, LE PROVINCE, I COMUNI ED ORA ANCHE I PROPRIETARI DELLE STRADE” a rovinarvele. Come molti già sanno, dal 13 agosto 2010 è entrato in vigore il nuovo Codice della Strada, e, quale data migliore poteva essere scelta, per darci l’ennesima “STANGATA”, una vera e propria “MAZZATA” fra testa e capicollo. Tutti hanno parlato più o meno dell’entrata in vigore della nuova famigerata legge, per l’esattezza la n. 120 del 29/07/2010, ma nessuno, dico nessuno, si è degnato di informare gli automobilisti del nuovo costo "DELLE FOTO SCATTATE CON AUTOVELOX, SICVe-TUTOR E ALTRE DIAVOLERIE”, si sa, tutto aumenta perché non aumentare anche le foto ricordo degli autovelox?, e, in Italia si sà, certe notizie meglio non darle, per non allarmare la popolazione. Meglio tirare “TIRI MANCINI E COGLIERE DI SORPRESA GLI AUTOMOBILISTI”. Mi auguro soltanto che, per via del traffico, non vi sia capitato di aver pigiato troppo sull’acceleratore, diversamente fra non molto (ora entro 90 giorni dovranno essere notificate le multe), qualcuno dovrà ricorrere ad un “MUTUO BANCARIO”, per poter pagare le nuove multe. Sperando di non rovinarvi definitivamente le ferie trascorse e quelle in corso, riporto solo gli aumenti più significativi ed esagerati:

ECCESSI DI VELOCITA’:

Art. 142 comma 9, superamento del limite di velocità di oltre 40 km/h e non oltre i 60 km/h, la multa partirà da un minimo di 500,00 euro fino ad un massimo di 2.000,00 euro, il vecchio importo era da 370,00 a 1.458,00 euro, oltre alla decurtazione di 10 punti e la sospensione della patente da 1 a tre mesi;

Art. 142 comma 9-bis, superamento del limite di velocità di oltre 60 km/h,  la multa partirà da un minimo di 779,00 euro ad un massimo di 3.119,00 euro, il vecchio importo era da 500,00 a 2.000,00 euro, oltre alla decurtazione di 10 punti e la sospensione della patente da 1 a tre mesi.

E, NON FINISCE MICA QUI'.

PER COMBATTERE L'USO DI ALCOOL E DROGHE, LE FOTO  PER ECCESSO DI VELOCITA' SCATTATE DALLE 22:00 DI SERA ALLE 07:00 DI MATTINA, COSTANO UN TERZO IN PIU', E, PER L'ESATTEZZA LA VIOLAZIONE DELL'ART. 142 COMMA 9, PASSA DA 500,00 A 657,00 EURO E LA VIOLAZIONE DELL'ART. 142 COMMA 9-BIS, PASSA DA 779,00 A 1.039,00 EURO. PRATICAMENTE CHI VIAGGIA DALLE 22:00 DI SERA ALLE 07:00 DI MATTINA, O E' UBRIACO O E' DROGATO, SENZA DISTINZIONE ALCUNA, SI PUO' ESSERE ANCHE ASTEMI.

INTANTO LA STRAGE CONTINUA, BASTA ACCENDERE LA TELEVISIONE O APRIRE UN GIORNALE E SENTI O LEGGI IL SOLITO BOLLETTINO GIORNALIERO DI MORTI PER INCIDENTI STRADALI, PER LA MOGGIOR PARTE PER ECCESSO DI VELOCITA’, GUIDA IN STATO DI EBREZZA, UBRIACHI O SOTTO L’EFFETTO DI STUPEFACENTI. ED I NOSTRI GOVERNANTI, NON TROVANO SOLUZIONE MIGLIORE SE NON QUELLA DI AUMENTARE IL COSTO DELLE FOTO. LO RIPETERO’ ALL’INFINITO, NON SAREBBE MEGLIO METTERE PIU’ PATTUGLIE SULLE SDRADE E FERMARE DEFINITIVAMENTE GLI SCAPESTRATI, UBRIACHI O DROGATI?. A COSA SERVONO 10 FOTO PER ECCESSO DI VELOCITA’, QUANDO CHI ALLA GUIDA E’ UBRIACO O DROGATO? SE NON VIENE FERMATO FINISCE SEMPRE CHE ALLA FINE DELLA SUA CORSA, PRIMA O POI AMMAZZA QUALCUNO. PURTROPPO QUESTA E’ L’ITALIA, FUORI DAL MONDO, BASTA RECARSI NEGLI ALTRI PAESI EUROPEI PER RENDERSI CONTO DI COME FUNZIONA E VIENE APPLICATO IL CODICE DELLA STRADA, E, GUARDA CASO HANNO TUTTI MENO INCIDENTI MORTALI DI NOI. IN DEFINITIVA I NOSTRI GOVERNANTI, PUR DI FAR SOLAMENTE CASSA (CON LA SCUSA DI NON AUMENTARE LE TASSE), NON SANNO NEPPURE COPIARE DAGLI ALTRI PAESI EUROPEI. E, NON FINISCE MICA QUI’, SENZA CONTESTAZIONE IMMEDIATA, CI SONO POI I RICORSI AL PREFETTO, AL GIUDICE DI PACE, RICORSI IN APPELLO O PER CASSAZIONE, CON ULTERIORI ENTRATE: CONTRIBUTO UNIFICATO, MARHE DA BOLLO SPESE DI NOTIFICA E QUANT’ALTRO. CON QUESTO SISTEMA LA PATENTE DIFFICILMENTE LA RITIRERANNO A QUALCUNO. E, LA STRAGE CONTINUERA’.

ART. 126BIS DAL 13-08-10 SI PUO’ FARE ANCHE TERNO SECCO CON REVOCA DELLA PATENTE

ART. 126BIS DAL 13-08-10 SI PUO’ FARE ANCHE TERNO SECCO CON REVOCA DELLA PATENTE - LA MULTA ED IL RICORSO
CARA, MIA CARA PATENTE, MAMMA MIA COME SEI DIVENTATA PREZIOSA, PERO' QUANTO MI COSTI !!! E POI SEI DIVENTATA PURE CARISSIMA DAL 13/08/2010, SEI DIVENTATA UN LUSSO, CHE FRA NON MOLTO SARAI SOLO DI POCHI, COSTI VERAMENTE TROPPO, E, DATTI UNA CALMATA, O MOLTI TI LASCERANNO DEFINITIVAMENTE.

E, sì, dal 13 agosto 2010, con l’art. 126 BIS del Codice della Strada, articolo che prevede la decurtazione dei punti dalla patente, si può fare un bel “TERNO SECCO”, solo sulla ruota NAZIONALE, cosa si vince? la revoca della patente !!!! basta farsi beccare nello stesso anno: senza cintura di sicurezza, mentre si usa il cellulare, un passaggio al semaforo o un eccesso di velocita’ non oltre i 40 km/h e si fa “TERNO SECCO !!!!! ADDIO PATENTE !!!! SI RITORNA A SCUOLA GUIDA PER RIAVERLA”.

Non e’ uno scherzo o una burla di cattivo gusto, e’ semplicemente l’ultima trovata ALL’ITALIANA. Parlo del famigerato art. 126 BIS del Codice della Strada, articolo che prevede la decurtazione dei punti dalla patente o una sanzione amministrativa che va da un minimo di 263,00 EURO ad un massimo di 1.050,00 EURO, per chi omette di comunicare i dati del conducente. E, questi signori, “I NOSTRI GOVERNANTI”, continuano a parlare di sicurezza stradale, perche’ non dicono la verita’? che, l’80% delle modifiche aportate ed entrate in vigore dal 13/08/2010 (A FERRAGOSTO), servono solo a far cassa? Se si continua ad elevare multe con: SICVe – TUTOR, AUTOVELOX, T-RED, PHOTORED E ALTRE DIAVOLERIE, senza procedre a contestazione immediata, chi volete che comunica i dati del conducente per farsi o far togliere la patente? Come al solito, IN ITALIA: “FATTA LA LEGGE TROVATO L’INGANNO”, senza contestazione immediata dell’infrazione, si possono comunicare i dati della patente di chicchessia: di un parente vecchio che non usa piu’ l’auto, di chi ha più punti sulla patente o addirittura di un extracomunitario e come al solito la patente non la revocheranno a nessuno, neppure a chi magari ubriaco o drogato scorazza liberamente senza essere fermato, ma solo fotografato. LA MULTA ED IL RICORSO, innanzitutto sconsiglia di fare comunicazioni dei dati della patente, che, potrebbero essere infedeli. Poiché l’art. 126 BIS recita testualmente: “ ….. CHI SENZA GIUSTIFICATO E DOCUMENTATO MOTIVO OMETTE DI COMUNICARE I DATI DEL CONDUCENTE …… E’ PASSIBILE DELLA SANZIONE AMMINISTRATIVA DA 263,00 A 1.050,00 EURO”. LA MULTA ED IL RICORSO, è corsa subito ai ripari, si è subito attrezzata, per cercare di ovviare alla decurtazione dei punti ed al pagamento della sanzione, “SEMPLICEMENTE METTENDO A PUNTO UNA FERREA E DOCUMENTATA GIUSTIFICAZIONE, DA INVIARE AI COMANDI CHE EMETTONO MULTE SENZA CONTESTAZIONE IMMEDIATA".

INTANTO E PURTOPPO,  LA STRAGE CONTINUA, BASTA CONTARE SOLO I MORTI PER INCIDENTI STRADALI DELL’APPENA TRSCORSO MESE DI AGOSTO.
PERO', CHI LA DURA LA VINCE.
Con ricorso al Giudice di Pace di Napoli, redatto da "LA MULTA ED IL RICORSO", avverso un verbale per violazione dell'art. 126Bis, in pendenza del ricorso avverso il verbale per eccesso di velocità. Ecco il risultato:


Giudice di Pace di Napoli Dr. Massimo Ivan Delio Noviello, sentenza n. 74094/2010 del 27/10/2010: “ .. Così come s’evince dagli atti prodotti dalla convenuta P. A. e dall'opposto verbale, l’impugnato verbale traeva origine dal VE n. SCV/OOO11920../09, elevato il 11/12/2009 dalla medesima costituita P.A. per supposta violazione dell'art. 142/8 C.d.S. Il verbale opposto nell'odierno giudizio fu elevato non avendo l'opponente comunicato il nome del conducente del veicolo. E' stato provato dall'opponente che alla data d'elevazione del verbale opposto pendeva e tuttora pende avverso il VE n. SCV/OOO11920../09 giudizio instaurato con ricorso presso il Giudice di Pace di Napoli, Giudice dr.ssa …. Ne discende che il verbale opposto nel presente giudizio non poteva essere elevato fin a quando non fosse stata emessa sentenza passata in cosa giudicata nel giudizio avverso il VE n. SCV/OOO11920../09. Recentemente, il Ministero dell'Interno, con parere del 15/07/2010, ha aderito a quest'interpretazione, peraltro in linea con quanto statuito dalla Corte Costituzionale (cfr Seni n. 27/05)”.

 

AUTOVELOX - COMUNI E PROPRIETARI DELLE STRADE ORA SI POSSONO DIVIDERE LA TORTA

AUTOVELOX - COMUNI E PROPRIETARI DELLE STRADE ORA SI POSSONO DIVIDERE LA TORTA - LA MULTA ED IL RICORSO

AUTOVELOX SEMPRE PIU’ AUTOVELOX - ECCO L’ULTIMA TROVATA PER L’ULTIMA SPREMUTA AGLI AUTOMOBILISTI 

Prima il vecchio Codice della Strada, all’art. 12 stabiliva la competenza territoriale delle Forze dell’Ordine, in particolare delimitava la competenza delle Polizie Municipali, al territorio del comune da cui dipendono. Per cui tutte le violazioni accertate dalle Polizie Municipali, su Strade Provinciali, Regionali o Statali, erano tutte facilmente contestabili e,  principalmente proprio per “INCOMPETENZA TERRITORIALE”.

Poi, non molto tempo fa, con Circolare Ministeriale 14 agosto 2009, protocollo n. 300/A il Ministro degli Interni On.le Maroni, aveva definitivamente posto fine all’utilizzo di autovelox da parte dei comuni in locazione da ditte private, principalmente ed esclusivamente per violazione della privacy degli automobilisti. Per quanto mi risulta, un solo Prefetto, per l’esattezza quello di AREZZO, in un solo giorno fece togliere ai comuni della sua provincia BEN 54 AUTOVELOX SU 56, facendone rimanere in funzione solo due, nel comune di AREZZO (tra l’altro, uno dei due è stato sconfitto con ricorso del sottoscritto: Sentenza n. 972/2010 del 08/07/2010, emessa dal Giudice di Pace di Arezzo Dr.ssa MARIA NINO), e tutti gli altri Prefetti cosa hanno fatto? Hanno semplicemente lasciato correre, tanto lo sanno tutti, anche i neonati: “I COMUNI, LE PROVINCE E LE REGIONI”, hanno solo fame e fortissimamente fame di SOLDI, SOLDI E BASTA. Poiché i nostri GOVERNATI, sono convinti, fortissimamente convinti che, “LE NOSTRE AUTO SIANO POZZI DI PETROLIO SENZA ESAURIMENTO, NON FANNO ALTRO CHE ASPIRARE PETROLIO, PARDON EURO”.

ECCO SERVITA L’ULTIMA STANGATA

Con la famigerata Legge n. 120 del 29/07/2010, entrata in vigore il 13/08/2010, “A FERRAGOSTO”, e, quale periodo migliore potevano scegliere? Per far poco rumore ed evitare allarmismi? Orbene, questa benedetta Legge n. 120 con l’art. 25, STRAVOLGE TUTTO: L’ART. 12 E L’ART. 142 DEL VECCHIO CODICE. IN DEFINITIVA, DAL 13 AGOSTO 2010, I COMUNI SONO STATI AUTORIZZATI AD USARE AUTOVELOX SU QUALSIASI STRADA, PURCHE’ DIVIDANO FIFTI FIFTI, GLI INCASSI AL 50% CON I PROPRIETARI DELLE STRADE, I QUALI, CON GLI INTROTI DOVREBBERO POI PROVVEDRE ALLA MANUTENZIONE DELLE STESSE, ESCLUSE QUELLE DELLO STATO, LI’ CI PENSA DIRETTAMENTE LUI. PROVATE ORA AD IMMAGGINARE COSA SUCCEDERA’ SULLE NOSTRE STRADE, IO NE SONO CONVINTO, POTRA’ CAPITARCI ANCHE DI TROVARE DUE AUTOVELOX PIANTATI A DISTANZA DI 10 METRI L’UNO DALL’ALTRO, AD ESEMPIO: AL CONFINE FRA DUE COMUNI O PROVINCE. Prima per mantenere e costruire nuove Strade, si pagava la TASSA DI CIRCOLAZIONE, poi diventata TASSA DI POSSESSO per evitare che, chi non circolava non la pagasse e data in gestione alle Regioni, cosa ne facciano poi di tutti questi soldi, VALLO A SAPERE !!!! Ora, non si fa altro che parlare di CRISI DELL’AUTO, per forza, anche una PANDA, tra: TASSA DI POSSESSO, ASSICURAZIONE, BENZINA E MANUTENZIONE E’ DIVENTATA UN LUSSO, CHE LA MAGGIOR PARTE DEGLI ITALIANI, NON SI PUO’ PIU’ PERMETTERE E, QUESTI COSA FANNO? STUDIANO LA NOTTE PER IL GIORNO, PER TROVARE ED ESCOGITARE NUOVI SISTEMI, PER SPREMERE CHI? GLI AUTOMOBILISTI !!!

E, LA STRAGE CONTINUA !!!

Purtroppo, fino a quando non si decideranno a triplicare, quadruplicare, quintuplicare le pattuglie sulle strade: REVOCANDO LA PATENTE, CONFISCANDO L’AUTO E PERCHE’ NO, ANCHE UN BEL PO’ DI CARCERE, AGLI SCAPESTRATI, UBRIACHI E DROGATI AL VOLANTE, LA STRAGE CONTINUERA’.

ED ALLORA, GIU’ RICORSI A VALANGA, IO SONO SEMPRE PRONTO E BEN DOCUMENTATO.

ART. 126 BIS - LA NUOVA DECUTAZIONE PUNTI DALLA PATENTE PER ECCESSO DI VELOCITA'

ART. 126 BIS - LA NUOVA DECUTAZIONE PUNTI DALLA PATENTE PER ECCESSO DI VELOCITA' - LA MULTA ED IL RICORSO
Giugliano in Campania, lì 08 settembre 2010.

La Legge n. 120 del 29/07/2010, modifiche al Codice della Strada, entrata in vigore il 13/08/2010, tra le altre modifice, ha sostanzialmente modificato anche la decurtazione dei punti dalla patente, per violazione dell'art. 142, "ECCESSI DI VELOCITA", ecco la nuova tabella:

Violazione art. 142 comma 7: superamento dei limiti di velocità, di non oltre 10 km/h, solo sanzione aministrativa da un minimo di 38,00 ad un massimo di 155 euro;

Violazione art. 142 comma 8: superamento dei limiti di velocità di oltre 10 km/h e non oltre 40 km/h, sanzione amministrativa da un minimo di 155,00 ad un massimo di 624,00 euro più la decurtazione di 3 punti e non più 5 dalla patente;

Violazione art. 142 comma 9: superamento dei limiti di velocità di oltre 40 km/h e non oltre 60 km/h, sanzione amministrativa da un minimo di 500,00 ad un massimo di 2.000,00 euro, decurtazione 6 punti e non più 10 più sospensione della patente da 1 a tre mesi;

Violazione art. 142 comma 9bis: superamento dei limiti di velocità di oltre 60 km/h, sanzione amministrativa da un minimo di 779,00 ad un massino di 3.119,00 euro, decurtazione di 10 punti più la sospensione della patente da e mesi ad un anno.

N.B. TUTTE LE CITATE INFRAZIONI, SE COMMESSE TRA LE ORE 22:00 DI SERA E LE ORE 07:00 DI MATTINA, VENGONO AUMENTATE DI UN TERZO.